Se «Tutti vogliono uccidere Dio» fosse un film

Eccola un’altra di domanda del team di Bookabook: «Che film sarebbe Tutti vogliono uccidere Dio?» 

Sicuramente posso dire chi sarebbe il regista: Terry Gilliam. Ce l’hai presente? Quel visionario che creava i surreali e divertentissimi cartoni animati dei Monty Python, nella serie «Monty Pyton Flying Circus». Adoro i suoi film e sicuramente ne hai visto qualcuno anche tu. Te ne cito solo qualcuno dei più famosi: L’esercito delle 12 scimmie, Brazil.

Quel folle di Gilliam riesce a restituire visivamente la parte sott’acqua dell’iceberg dell’insensatezza dell’esistenza, di cui la parte «normale» e catalogabile è solo la punta e lo fa senza angoscia, ma con una risata liberatoria.

Lo sceneggiatore non potrebbe essere che Douglas Adams. Chi è Douglas Adams? Ma sì che lo conosci. Ti dice niente «Guida intergalattica per autostoppisti», oppure «Dirk Gently – Agenzia di investigazione olistica»?

Adams mischiava molti generi letterari, dal giallo alla fantascienza, dall’horror al fantasy e, soprattutto in Dirk Gently, riusciva a fornire una visione del creato come di un tessuto che guardato da lontano sembra semplice, ma complessissimo se visto da vicino, perché qualsiasi filo è intrecciato con tutti gli altri e tirandone uno si rischia di sfibrare l’intero tessuto. Sì, il buon Adams era ossessionato dal tempo come me, o meglio, io sono ossessionato dal tempo come lui. Ubi major…

Le musiche? E c’è da chiederlo? Goran Bregović. Si quello della colonna sonora di Underground di Emir Kusturica e di Kalashnikov. La Unza Unza music balcanica, eccessiva e coloratissima.

Gli attori? Ne propongo solo tre, anche perché ho intenzione di fare dei post appositi.

Tony Munafò sarebbe Ben Stiller.

Dio, alias Junior, sarebbe Zach Galifianakis.

Serena, la quasi fidanzata di Tony, sarebbe sarebbe Zooey Deschanel.

Puoi leggere le bozze in anteprima e lasciare una recensione sul sito di Bookabook.

Ogni piccolo gesto e condivisione del link può aumentare il bacino dei potenziali lettori e può avvicinarmi all’obiettivo di raggiungere le 200 copie di prevendite, grazie al quale «Tutti vogliono uccidere Dio» potrà uscir a riveder le stelle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...