Voglio molto bene a Terry Pratchett

Terry Pratchett, Terry Pratchett, Terry Pratchett… lo ripeto ossessivamente così ti rimane nella memoria, perché sono sicuro che non ne hai meai sentito parlare, eppure Pratchett è stato l’autore più venduto degli anni novanta e al 2010 ha venduto complessivamente 65 milioni di copie dei suoi libri, tradotti in 37 lingue. Mica bruscolini.

Se Balzac ha costruito il mondo della Comédie humaine con l’intento di descrivere in modo quasi esaustivo la società che lo circondava, Pratchett ha fatto lo stesso con la serie del Mondo disco. Al contrario di Balzac, che ha usato il microscopio per analizzare gli uomini come formiche, Pratchett ha usato il telescopio per puntarlo su un mondo talmente distante da essere vicinissimo, perché la luna guardata dal telescopio è a portata di mano.

E questo sua capacità di guardare il lontanissimo per descrivere il vicinissimo con sorriso bonario e non con quello amaro di Balzac è ciò che gli invidio di più, oltre all’aplomb con cui si spolvera le spalline dai residui polverosi dell’insensatezza dell’esistenza.

Eppure rimane sempre una lucerna alla fine del tunnel dei suoi romanzi, una speranza di indossabilità, come se dicesse. «Se non puoi capire e dominare la vita, almeno abbinagli il colore giusto dei pantaloni.»

Puoi leggere le bozze in anteprima e lasciare una recensione sul sito di Bookabook.

Ogni piccolo gesto e condivisione del link può aumentare il bacino dei potenziali lettori e può avvicinarmi all’obiettivo di raggiungere le 200 copie di prevendite, grazie al quale «Tutti vogliono uccidere Dio» potrà uscir a riveder le stelle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...