Celestin Freinet (1896 -1966)

  • L’educazione popolare
  • Il Movimento di Cooperazione Educativa (MCE)
  • Pedagogia popolare validità culturale agli interessi infantili delle classi sociali inferiori Rispetto della spontaneità, promozione dell’attività, della ricerca, della cooperazione Superamento dell’individualismo
  • Dai bisogni e dalle attività spontanee alle attività cooperative e socializzate
  • La scuola educa alla socialità e con la socialità.
  • il “testo libero” che sostituisce la tradizionale composizione
  • La “tipografia scolastica” (caratteri a stampa, piccola pressa, compositoi, rullo per inchiostro ecc.) per l’apprendimento iniziale della lettura e della scrittura e per la stampa di un giornale scolastico, il cui contenuto è però elaborato con il criterio del testo libero.
  • Gli apprendimenti disciplinari (grammatica, aritmetica, storia, scienze) attraverso una serie di laboratori di lavoro pratico (agricoltura, artigianato, commercio) e la realizzazione pratica del giornale
  • L’autocorrezione, la gestione democratica.
  • Il calcolo vivente
  • La corrispondenza interscolastica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...