Wilhelm Wundt

Psicologo e filosofo tedesco (Manneheim 1832 – Grimma 1920).

La psicologia scientifica

Wundt ebbe una notevolissima influenza sugli sviluppi della moderna psicologia scientifica. Essenziale il suo contributo alla fondazione di una psicologia come scienza autonoma, sia dal punto di vista metodologico – assumendo come paradigma sperimentale quello psicofisico, sia dal punto di vista teorico, sia, infine, da quello della ricerca empirica in senso stretto.

Lo strumento privilegiato per lo studio dei processi psichici elementari (sensazioni, sentimenti, ecc.) è, secondo l’impostazione di Wundt, rigorosamente aderente alla tesi di un parallelismo psicofisico, alla tesi cioè dell’esistenza di due serie parallele di fenomeni, quelli fisici in generale e quelli psichici, che si rivelano all’introspezione. Dal punto di vista metodologico, l’introspezione va esercitata su contenuti psichici semplici e precisamente quelli che insorgono nella coscienza del soggetto in situazioni appropriate (quelle del laboratorio) con la somministrazione di stimoli opportunamente scelti in base alle loro proprietà fisiche.

I processi psichici superiori (il pensiero, per es.) non possono essere colti dall’indagine sperimentale e Wundt ne tratterà, in un’ottica di evoluzionismo sociale e culturale, nella sua Völkerpsychologie, dove prenderà altresì in considerazione lingua, mito, costumi, ecc., sintetizzando i risultati delle indagini etnografiche, filologiche, linguistiche e storico-religiose del suo tempo.

Nel campo della psicologia sperimentale si devono a Wundt direttamente o alla sua scuola una messe vastissima di ricerche (ricerche sui processi sensoriali – sulla visione in specie -, determinazione di soglie percettive, studi sull’associazione, cronometria, ossia ricerche sui tempi di reazione al fine d’individuare la durata dei singoli processi psichici, come discriminazione, decisione, ecc.).

In filosofia, pur accogliendo la concezione, propria del positivismo, del sapere filosofico come sistemazione delle conoscenze fornite dalle singole scienze, pervenne a una sorta di idealismo spiritualistico, con una particolare accentuazione della nota volontaristica. Grandissima fu la fama di W. presso i contemporanei; tra i suoi allievi ve ne furono moltissimi stranieri, che dopo un periodo di formazione a Lipsia, fondarono in altri paesi europei e negli USA dei laboratori di

page44image1649152

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...